Cosa è Andato Storto su Ethereum nel 2018

This post is also available in: English (Adidas W Superstar Up Superstar Up W Adidas Strap Strap 4LR5AjInglese)

Io penso che ethereum da almeno due anni sia e continui ad essere la blockchain più importante e con le migliori prospettive di sviluppo e adozione per il prossimo futuro. Non sono affatto un “ethereum believer” e per la verità non credo in nessuna blockchain in particolare. Se qualcuno oggi mi mostrasse un ecosistema più consistente e attivo di quello che è venuto a crearsi intorno ad ethereum cambierei idea in un attimo. Ciò che è importante per me e per l’azienda di cui sono CTO è lo sviluppo di tecnologie e assunti sociali trustless, lo stesso concetto di blockchain è inessenziale a patto che emergano tecnologie e/o assunti sociali migliori che portino ad una società il più possibile libera da mediazioni e dalla necessità di dare fiducia ad entità centralizzate.

Con questo articolo voglio parlare di ciò che a mio parere, quest’anno è andato storto per ethereum o se preferite, ciò che avrebbe potuto andare meglio.

1:

Ether è il miglior denaro mai concepito dall’umanità. Tuttavia la Fondazione Ethereum non ne sviluppa il potenziale legale.

Ad oggi la killer application di ogni blockchain è la funzione monetaria. ether attraverso la possibilità di essere scambiato anche attraverso dei contratti on-chain (smartcontracts) non è solo una “criptovaluta” che può svolgere le funzioni di:

  1. mezzo di pagamento
  2. riserva di valore nel tempo
  3. denominazione del valore (prezzo)

ether può fare molto di più perchè può essere scambiato fra le parti anche in ragione di regole e condizioni scritte in un contratto senza dovere dipendere da terzi per l’esecuzione dei patti o per la risoluzione delle dispute contrattuali.

Ether dunque non è solo denaro, è una evoluzione del concetto stesso di denaro per come l’umanità prima di ether lo aveva concepito.

Questo enorme potenziale per essere espresso non ha solo bisogno di miglioramenti sul lato tecnologico e sociale, e mi riferisco in particolare alla scalabilità oppure alla semplicità e sicurezza nella gestione delle chiavi private.

Penso in particolare alle problematiche fra il rapporto di ethereum ( e per estensione di ogni blockchain ) con le leggi e le autorità nel mondo, problematiche che oggi sono il punto di frizione principale all’adozione di massa di ether come moneta di classe mondiale.

La fondazione ethereum svolge un lavoro meritorio nello sviluppo dell’ecosistema, i suoi componenti a partire da Vitalik Buterin oltre che ad un enorme lavoro di ricerca rimbalzano come palline in flipper in ogni angolo del pianeta per promuovere ethereum, tuttavia per ragioni che non mi so spiegare ad oggi la fondazione non ha previsto nessun premio (grant) nel campo della ricerca legale.

La ricerca non è solo tecnologia, codice, assunti sociali. La ricerca può anche essere trovare la migliore o le migliori legislazioni possibili nel mondo per sviluppare ethereum come moneta. I premi in denaro della fondazione ethereum potrebbero anche essere dati a studi legali che offrano in maniera open source la migliore cornice possibile per ciascuna legislazione, o la migliore legislazione possibile nel mondo per basare la sede della propria attività di business legata ad ethereum.

Se scorriamo ad esempio l’ultima onda di “grants” riservati dalla fondazione ethereum:

https://blog.ethereum.org/2018/08/17/ethereum-foundation-grants-update-wave-3/

non troviamo traccia di questioni basilari come queste.

Parimenti all’ultimo Devcon e per la verità anche in quelli precedenti non ho mai sentito parlare di progetti che spingano all’adozione cercando di smussare le frizioni legate alle legislazioni e di sistemi di governo degli Stati.

2:

Metropolis

L’evoluzione di ethereum che va sotto il nome di Metropolis è stato ed è ancora un parto travagliato, incompleto e che comunque non raggiungerà l’obbiettivo principale (a mio parere) per lo sviluppo dell’ecosistema: l’astrazione del concetto di account EIP859 (link e link) anche con l’introduzione dell’opcode Paygas

Ammesso che “Metropolis” dopo lo split in 2 hard fork sia ancora un concetto sensato ( personalmente io considero l’attuale ethereum come “Byzantium” e il prossimo come “Costantinople” non vedo per quale motivo i due Hard Fork debbano essere ricondotti a parti dello stesso progetto visto come sono andate le cose), e ammesso che finalmente il 16 di Gennaio avvenga questo ultimo passaggio Costantinople. Resta il fatto che purtroppo il cambiamento di gran lunga più importante, utile e radicale per ethereum non sia stato incluso.

Mi rendo conto della ambizione e difficoltà (e dei pericoli) in termini di trade-off tra innovazione e sicurezza del protocollo tuttavia è stato un peccato che almeno l’op-code Paygas non sia stato introdotto (ne verrà introdotto con Costantinolpe), ad oggi gli smartcontract su ethereum devono sempre essere “stimolati” con una transazione per cambiare di stato, ciò rappresenta un notevole limite tecnico e sociale per le DAPP.

Il team di sviluppo di ethereum ha ritenuto di concentrare ogni sforzo per risolvere insieme i problemi di scalabilità e efficienza della blockchain attraverso il passaggio ad una forma innovativa di Proof of Stake, lo Sharding, e un nuovo e più efficiente linguaggio di programmazione e compilazione che va sotto il nome di eWASM prima di introdurre questo tipo di novità nel protocollo.Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE

Resta però il fatto che Metropolis non può dirsi sia stato essere un pieno successo rispetto agli annunci e le aspettative generate nei precedenti Devcon.

3:

La comparsa dell’asics mining

Prima o poi doveva succedere ed è puntualmente successo. Bitmain ha messo sul mercato apparati dedicati al mining per ethash (ed equilash) il che fa supporre che da tempo stia minando su proprio hardware dedicato su ethereum, non è questo il luogo per discutere quanto questo fatto rappresenti un cancro per ethereum e quanto l’asics mining sia autentico veleno per qualsiasi blockchain.

La comunità di ethereum è in schiacciante maggioranza concorde con la necessità di un cambio della Proof of Work (in attesa di una POS che vorrà ancora oltre un anno per prendere il sopravvento) il più presto possibile. Pare che il progetto ProgPow attualmente in test sia un candidato piuttosto vicino alla sostituzione di ethash.

In questo caso si può dire che S… Happens , sarebbe stato meglio non fosse capitata.

Questo è ciò che penso sia andato storto per ethereum nel 2018, detto questo ad oggi ethereum è e non vedo come non possa rimanere per lungo tempo la punta di diamante del movimento culturale, ideativo e industriale legato al concetto di trustless society.

This post is also available in: English (Inglese)

59 pensieri riguardo “Cosa è Andato Storto su Ethereum nel 2018”

  1. Secondo me stanno semplicemente concentrando gli sforzi sul problema della scalabilità, magari approfittando del fatto che in qualche modo il “problema legale” fa da freno a quell’adozione massiva che, nelle condizioni attuali, potrebbe portare un carico eccessivo della rete. Quindi prima si scala e poi si pensa a regolamenti e regolatori vari.

    Personalmente però troverei più sensato per la foundation avviare comunque qualche piccola iniziativa nel campo legale, tanto le cose in quel mondo si muovono in tempi di un ordine di grandezza superiore al mondo cripto, per cui nel momento in cui ottieni risultati è probabile che il problema della scalabilità sia già storia.

    Zipper tracollacolorebianco a Simple borse Olprkgdg mano a crema biancoCremoso Retro di borsa tela bianco impermeabile CerdWQBoEx
        1. Allora dimostra il contrario… Ben venga un po’ di buona informazione. Io non ho l’abitudine di dire cazzate, e ciò che scrivo è DOCUMENTATISSIMO, ma magari mi sfugge qualche dettaglio; questo è sempre possibile.

          È anche chiaro che un oste (cioè tu) non dirà mai che il vino del concorrente è migliore. Non sei neutro sulle Crypto, lo sappiamo tutti che sei fortemente esposto con ETH.

          Saluti da un vero elvetico.

          1. Grande 99mm Tag Azeeda 51mm 10 regalobagagliotg00015723 'treno' X OkuXTwPiZ
  2. Un vero peccato, dato il potenziale. Se tu perdessi le speranze, oggi come oggi su quale blockchain sposteresti i tuoi progetti?

    1. Si parla molto di EOS che però non è veramente decentrale a quanto sembra, come NEO d’altronde. Altrimenti le nuove chain POS: Tezos, Boscoin, Cardano, ecc.

        1. Hanno tutti già la blockchain funzionante. DogeCoin era un clone di Litecoin tanto per gioco,

  3. ethereum è crollato perchè le ico han fatto schifo, nessuno ha comprato più ethereum per fare ico, ma le ico hanno scaricato ethereum per comprarsi fiat. C’era la bolla delle ico, che è equivalsa a quella di eth.

    Per ora, l’indiscusso è ancora bitcoin che è più decentralizzato e con lightin network acquista le caratteristiche di ethereum per smart contract.

  4. L’errore è concettuale, ovvero pensare che eth o le crypto siano un nuovo mercato: sono i killer di ciò che le precede.
    Pertanto, in piena teoria del ciclo di vita del prodotto è bastato far scottare i “pionieri” (pump e dump ai primi che avevano abbracciato le crypto) per vedere il disastro di questi mesi.
    ahahahahah inutile farsi le seghe mentali, nessun problema legale, funzioneranno quando non saranno libere.
    Gombloddone!Sposa Signori Scarpe Dell'ospite Dell'ospite Da Scarpe Sposa Scarpe Signori Da Sposa Da UVSzMp

    1. Funzioneranno quando saranno accettate dal sistema “legale finanziario internazionale”. Per ora solo Ripple sta lavorando a questo.

      Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE
        1. NO errato, non lo è. Cioè l’azienda Ripple sì, ma XRP è molto più decentralizzato di BTC già OGGI. Non è certamente controllato da sei signori con gli occhi a mandorla… Ci sono nodi di validazione che crescono ogni giorno. Aggiornati.

          1. La puoi transare anche tu. Aprire un nodo si fa in una giornata di lavoro per un sistemista linux (anche meno in realtà).

            E no, non si può minare XRP. È già stata minata ed è capped. Se sei aggiornato non dovresti porre domande oziose (oppure non sei così aggiornato).

            Eh no, far funzionare un nodo di validazione NON crea un profitto e proprio per questo NON ci sarà un’assurda corsa agli ASIC o ad avere nodi. Lo ritengo un punto positivo. Chi avrà interesse ad usarlo, per esempio le banche, farà l’investimento necessario nelle infrastrutture informatiche atte ad ospitare dei nodi.

            da tracolla Champagne a in YoomeBorsa vera normale pellecolore donna cAj34LSq5R
          2. “ahahaha sono aggiornatissimo, la puoi forse minare?”

            Mi pare chiara la domanda. Il sarcasmo su una cosa del genere è ridicolo.

          3. Bene. Non avevo capito. A volte sono come un bambino e non mi è chiaro se si tratta di sarcasmo o meno. Ma mi succede solamente online.

          4. Ma ho letto che teoricamente le banche potrebbero utilizzare la tecnologia ripple senza bisogno di utilizzare xrp che quindi non aumenterebbe di valore. A questo punto non è Meglio stellar? Io alla fine investirò su queste due. Su iota non ne sono sicuro.

          5. Flavio Bosio ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 8:30 pm

            Esatto XRP è necessario solo per pagare le commissioni sulle transazioni, per il resto se ne può fare anche a meno.

          6. Fernando Vehanen ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 9:19 pm Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE

            Bannaturo te salutat

          7. Fernando Vehanen ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 9:19 pm

            Ti saluto da bannaturo

          8. Flavio Bosio ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 8:28 pm

            Xrp non è stato minato, è stato “emesso” come ogni altra valuta su Ripple, non c’è nulla da minare, basta “emettere”

          9. Flavio Bosio ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 8:25 pm

            Si vede….

          10. Con.te D.N.S.-FullMetaLamppost ha detto:
            Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE
            Novembre 14, 2018 alle 9:55 am

            Oro, eth e btc.
            Io ci credo, meno seghe mentali, meno speculazione, più ottica di diversificazione, protezione ed investimento.

          11. Fernando Vehanen ha detto:
            Novembre 13, 2018 alle 8:55 pm

            Sbagliato. Per transare grosse somme serve una quotazione più alta. E alla fine le nbanche che avranno più fegato avranno magari il loro stake di XRP diretto. SWIFT sta arrivando alla frutta. Attento che poi il cambiamento sarà rapido.

          12. Con.te D.N.S.-FullMetaLamppost ha detto:
            Novembre 14, 2018 alle 10:23 am

            Per ora, sul futuro ho meno certezze.

    2. funnyking ha detto:
      Novembre 13, 2018 alle 5:17 pm

      si beh se lo dici tu.

        1. andrea pippo ha detto:
          Novembre 14, 2018 alle 12:28 am

          questa è captatio benevolentiae.

          1. Con.te D.N.S.-FullMetaLamppost ha detto:
            Novembre 14, 2018 alle 10:22 am

            Irriverente funzionale ahahahahh

      1. Con.te D.N.S.-FullMetaLamppost ha detto:
        Novembre 14, 2018 alle 9:53 am

        Ma no! Se sopporta me, non può.
        Si presenta peggio di quello che pensa veramente, non capisco la fase ma adoro le persone convinte ed autonome.
        Blog spettacolo, anche grazie a te!

  5. Fernando Vehanen ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 3:45 pm

    È andata storta una cosa soltanto. Sono rimasti indietro e Ripple (e in parte Stellar e IOTA) hanno preso il sopravvento. Soprattutto Ripple si è dedicata all’importantissimo passaggio a livello istituzionale cercando di adeguarsi e farsi certificare dalla finanza e dalle leggi dei vari paesi. So che i libertari odiano tutto ciò, ma è impensabile che non avvenga un passaggio di questo tipo prima di una diffusione capillare di qualsiasi Coin.

    Gli smart contracts, inoltre, erano originariamente un’idea di Ripple (allora si chiamava OpenCoin se non erro) e Ethereun fu fondata da Buterin dopo che lo stesso Buterin non ricevette il visto di ingresso per andare a lavorare da Ripple. Questo è un fatto. Ed esistono e vengono sviluppati ancora da Ripple, ovviamente. Basta gardare al meccanismo di “escrow” messo in atto per il rilascio controllato di XRP.

    Ripple ha vinto. È solo questione di tempo prmia che prenda la prima posizione nella marketcap. Gli algoritmi di “consensus” sono infinitamente più robusti di qualsiasi PoW o PoS. Il PoW è aggredibile con un attacco al 51%. Pure il PoS ha le sue debolezze in chi ha stake sufficienti per validare. Il consensus non ha tutto ciò; serve un 81% per creare un attacco di “double spending”, cosa che non avrà mai nessuno visto che Ripple stessa riterrà per sé il 21% dei nodi di validazione. Gli algoritmi di consensus sono infinitamente più efficienti in termini energetici e anche in termini di capacità di TX onchain… Non c’è storia. Quando poi verrà attivato l’algoritmo “Cobalt” la differenza col resto delle Coin, già ora grandissimo, diventerà abissale.

    1. Österreicher ha detto:
      Novembre 13, 2018 alle 8:09 pm

      Penso però che bitcoin manterà lo status di ora Delle cripto, ma non credo che così come ora sia utilizzabile come moneta.

    2. epimeteo ha detto:
      Novembre 15, 2018 alle 10:01 am

      Ok, ora che hai dato fiato inutilmente alla bocca studia e poi riprova. Per ora, BOCCIATO.

  6. Fernando Vehanen ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 4:26 pm

    Lo dice anche Bloomberg

    Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE

    https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-11-13/ripple-is-destined-to-overtake-swift-banking-network-ceo-says

  7. Rosalba48 ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 5:34 pm

    Il mondo delle blockchain è molto simile alle aziende della new economy a inizio anni ’90.
    Molte altcoin scompariranno, altre ne nasceranno o stanno emettendo ora i primi vagiti.
    Pochissime sopravviveranno e, quando sarà il momento, faranno un sol boccone di tutto il marciume degli attuali derivati.
    In questo momento neppure il bitcoin può garantire di essere certo al 100%; però in un ottica di diversicazione può valere.
    Del resto c’è gente che ancora investe in BTP Italiani o di altri Stati Zombies finanziari: nulla da ridire se non che mettere una piccola fetta di capitale in titoli nostrani può offrire quel pizzico di pepe da far fruttare un po i risparmi; mettercelo tutto è come giocare alla roulette russa. Se poi il colpo in canna parte davvero…….. non lamentiamoci……..

    1. andrea pippo ha detto:
      Novembre 13, 2018 alle 8:25 pm Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxE

      sai dirmi un titolo più sicuro?

      1. iuter andrea ha detto:
        Novembre 14, 2018 alle 11:56 pm

        google.
        amazon forse ma è sempre dipendente dalle leggi nazionali riguardo al e-commerce.

        1. andrea pippo ha detto:
          Novembre 15, 2018 alle 12:35 am

          e ti sembra sicuro dire “ma dipende dalle leggi nazionali”, più di un titolo di stato che fa le leggi nazionali? mah, strana gente.

          1. iuter andrea ha detto:
            Novembre 15, 2018 alle 6:24 am

            È come ho scritto ma non una sola nazione. Ad esempio il valore scenderebbe di poco o niente se amazon fosse bloccata in italia, ma perderebbe parecchio se venisse bloccata in tutta Europa ( magari tramite legge europea) scenario quasi impossibile.

  8. joyride ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 5:35 pm

    La comparsa dell’asics mining

    Prima o poi doveva succedere ed è puntualmete successo. Bitmain ha
    messo sul mercato apparati dedicati al mining per ethash (ed equilash)
    il che fa supporre che da tempo stia minando su proprio hardware
    dedicato su ethereum, non è questo il luogo per discutere quanto questo
    fatto rappresenti un cancro per ethereum e quanto l’asics mining sia
    autentico veleno per qualsiasi blockchain.

    la hashrate per watt e per costi di investimento dei prodotti ASIC (E3 o A10) per minare Eth è attualmente solo marginalmente migliore (identico) rispetto a dei mining rigs classici (gpu con claymore)

    1. Fernando Vehanen ha detto:
      Novembre 13, 2018 alle 6:01 pm

      Il mining in sé è un “dead walking man”. È solo questione di tempo.

      1. joyride ha detto:
        Novembre 14, 2018 alle 12:52 pm

        vero, in particolare per il PoW, anche se, indipendentemente dal fatto che ci sia una ricompensa, una blockchain è sicura e performante proporzionalmente alla decentralizzazione e potenza di calcolo che la sorregge.
        Eccezion fatta per tangle di iota, dove sicurezza e performance dipendendono dalla quantità di nodi e non dalla loro potenza di calcolo.

    2. funnyking Shoes New Models Adidas Ecuadorsito ufficiale2016 QorCdBeWxEha detto:
      Novembre 13, 2018 alle 10:36 pm

      a me risulta un 60% di maggiore efficienza.

      1. joyride ha detto:
        Novembre 14, 2018 alle 10:07 am

        sì vero, dipende anche dal setup cpu/gpu dei rigs, quello che intendevo per marginale è che per tipologia di calcolo non ci sono multipli di differenza come per il mining di altre criptovalute.
        Dovuto anche al crollo della profittabilità di minare Eth, dal lancio di questi prodotti marzo/aprile ad oggi la hashrate totale della rete Ethereum ha avuto una crescita regolare prima del tonfo di inizio settembre.

  9. Fernando Vehanen ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 9:18 pm

    Ho litigato con Funny, che non risponde nel merito delle questioni ma alza unicamente i toni. Insopportabilmente italico in questo. Come nei talk show della vicina penisola.

    Probabilmente è il mio ultimo messaggio.

    Se no mi vedete più è perché il “Re Funny è nudo” e mi ha bannato.

    Vedete il post in fondo, ammesso che lui lo lasci in giro.

    Saluto tutte le anime pazze che ho avuto modo di conoscere.

    Un abbraccio elvetico.

  10. funnyking ha detto:
    Novembre 13, 2018 alle 10:39 pm

    E anche il bimbominkia svizzero in conflitto di interessi ci lascia, spero per lui che abbia un buon contratto di promozione perché se lo ha fatto gratis allora si tratta di un triste problema che riguarda la psichiatria.

I commenti sono chiusi